19 Maggio 2017

ESITI TERZA VOTAZIONE: CAPUTI RETTORE

Carissimi,

si sa che a elezioni finite tutti i candidati dicono di aver vinto o di non aver perso.

Vi assicuro però che nella tornata elettorale appena trascorsa, abbiamo davvero vinto tutti!

Abbiamo vinto per il grande interesse che hanno suscitato le sorti della nostra Università, non solo nella nostra comunità accademica, ma anche nell’opinione pubblica; abbiamo vinto per le energie positive che abbiamo saputo mettere in campo senza risparmiarci; per il desiderio di dare un segno forte di cambiamento; perché abbiamo saputo credere in un sogno che resterà patrimonio comune della nostra comunità.

Alla luce dei risultati del secondo turno della competizione elettorale era chiaro che i miei sostenitori non stavano aumentando per cui era giunto il momento di fare un passo indietro per essere utile alla mia Università.

Ho riunito la mia base elettorale dell’area politecnica, docenti e t.a.b., abbiamo riflettuto a lungo, con serenità, sulle affinità che ci legano ai candidati che avevano avuto in quelle due tornate un risultato in crescita. Avevo sempre pensato che una simile riflessione avrebbe potuto portare a diversità di vedute e invece ho constatato che tutta la mia base elettorale, compatta, ha indicato come la scelta più utile in questa fase della nostra Università, Sergio Caputi.

E così nella terza tornata elettorale di ieri il prof. Caputi è stato nominato Magnifico Rettore dell’Università G. d’Annunzio.

A lui vanno le mie congratulazioni ed i miei auguri più sinceri per il mandato che lo attende: buon lavoro Sergio! Ai miei amici candidati Stefano, Michele, Luigi e Rino (a cui dobbiamo riconoscere l’onore delle armi), va la mia riconoscenza per il fair play dimostrato in questa campagna elettorale e per il crogiuolo di idee che insieme abbiamo saputo costruire e che ora consegniamo a Sergio come dote del nostro impegno di questi mesi.

Voglio infine ringraziare di cuore, ad uno ad uno, non solo chi mi ha sostenuto con passione nei primi due turni elettorali, ma anche tutti coloro che pur non avendomi votato hanno manifestato interesse per le idee di cui ero portatore.

L’energia positiva, la voglia di cambiamento, la fiducia nel futuro che sono scaturiti da questa meravigliosa campagna elettorale non devono essere dispersi. Ce lo chiede la nostra Università, ce lo chiede il nostro territorio, ce lo chiedono le decine di migliaia di persone che ci hanno seguito attraverso i media.

E noi, tutti insieme, non li deluderemo!

Paolo Fusero

Direttore Dipartimento di Architettura Università G. d'Annunzio Chieti-Pescara
Scroll to top